top of page

mer 10 apr

|

Cesenatico

MERCOLEDI 10 APRILE 𝐉𝐀𝐙𝐙 𝐂𝐋𝐔𝐁 Capiozzo - Senni - Santimone. Special Guest Rosario Giuliani

I biglietti non sono in vendita
Scopri gli altri eventi
MERCOLEDI 10 APRILE 𝐉𝐀𝐙𝐙 𝐂𝐋𝐔𝐁 Capiozzo - Senni - Santimone. Special Guest Rosario Giuliani
MERCOLEDI 10 APRILE 𝐉𝐀𝐙𝐙 𝐂𝐋𝐔𝐁 Capiozzo - Senni - Santimone. Special Guest Rosario Giuliani

Orario & Sede

10 apr 2024, 21:30 – 23:30

Cesenatico, Viale Trento, 68, 47042 Cesenatico FC, Italia

Info sull'evento

Prenotazione CENA SPETTACOLO JAZZ CLUB

CLICCA e PRENOTA

CAPIOZZO SENNI SANTIMONE 

Special Guest ROSARIO GIULIANI

Chicco Capiozzo - Batteria

Stefano Senni - Contabbasso

Alfonso santimone - Piano

Special Guest Rosario Giuliani - Sax

Rosario GIULIANI

Ha completato gli studi formali presso il Conservatorio "L. Refice" di Frosinone ottenendo il massimo punteggio di punti. Tenacia-talento, una profonda passione per la musica e grande abilità tecnica hanno portato Rosario alla ribalta della scena jazz europea e internazionale. I critici scrivono di lui come una vera rivelazione, in Francia "une benediction".

I toni entusiastici e trionfali utilizzati dalla stampa per descrivere le caratteristiche di Giuliani derivano proprio dalle peculiarità del suono che sa produrre: con disinvoltura riesce a trarre dai suoi sassofoni un fraseggio fluido e articolato, che lo collega naturalmente ai grandi sassofonisti della storia del jazz. Il musicista, pur ispirandosi a dei modelli, colpisce proprio per la sua originalità e unicità che è facilmente identificabile non solo nell'approccio con gli strumenti ma anche nelle sue composizione.

Tante e prestigiose anche le sue collaborazioni nell'ambito del jazz, dove ha avuto modo di affiancare musicisti di valore assoluto quali Charlie HADEN, Gonzalo RUBALCABA, Phil WOODS, Enrico PIERANUNZI, Enrico RAVA, Franco D'ANDREA, Fabrizio BOSSO, Martial SOLAL, Jeff "Tain" WATTS, Mark TURNER, Bob MINTZER, Dave LIEBMAN, Joe LOCKE, Joe LA BARBERA, John PATITUCCI, Kurt ELLING, Cedar WALTON, Kurt ROSENWINKEL, Stefano BOLLANI, Biréli LAGRENE, Philip CATHERINE, André CECCARELLI, Daniel HUMAIR, Sylvain LUC, Marc JOHNSON, Joey BARON, Guy BARKER, Melton MUSTAFA, Jean-Michel PILC, Richard GALLIANO ecc..

Dopo le tante incisioni con diverse etichette italiane e non solo, nel settembre del 2000 Rosario Giuliani ha firmato un importante contratto con la prestigiosa casa discografica francese Dreyfus Jazz, con la quale ha registrato sei albums di grandissimo successo: "Luggage" (Aprile 2001), "Mr. Dodo" (Ottobre 2002), "More Than Ever" (Ottobre 2004) con Richard GALLIANO e Jean-Michel PILC, "Anything else" (Gennaio 2007) con Dado MORONI e Flavio BOLTRO, "Lennie's pennies" con Joe LA BARBERA (Marzo 2010), “Images” (Aprile 2013) con Joe LOCKE, John PATITUCCI e Joe La BARBERA. Nel Marzo 2016 produce l’album “The Hidden Side” per l’etichetta Parco della Musica Records, seguito da “Cinema Italia” per l’etichetta Jando Music e “Duke’s Dream” in duo con il pianista Enrico PIERANUNZI per l’etichetta tedesca INTUITION.

Per continuare nel gennaio 2020 esce “Love in Translation” per l’etichetta Jando Music insieme al vibrafonista Joe LOCKE, il bassista Dario DEIDDA e il batterista Roberto GATTO. Nel maggio del 2021 esce per l’etichetta Emme Record Label “Tribute to Bird” in duo insieme al pianista Pietro LUSSU e nell’ottobre dello stesso anno esce per la Warner “Connection” album dove divide la leadership con il trombettista Fabrizio BOSSO, ha pubblicato nel 2023 per l’etichetta Parco della Musica Records l’album “Miserere” insieme al MAC Saxophone Quartet, un progetto crossover dedicato ai più grandi compositori della musica italiana.

Giuliani, apprezzato dalle platee internazionali, si divide tra i tanti appuntamenti concertistici in Italia e all'estero, suonando nei festival piu importanti al mondo tra cui: Jazz a Liegi (Belgio), Gexto Jazz Festival (Spagna), Blue Note Jazz Festival, Jazz at

Lincoln Center (New York), Umbria Jazz (Italia), Jazz a Vienne (Francia), Jazz Baltica (Germania), JVC Jazz Festival (France), Town Hall (New York), Basel Jazz Festival (Swiss), Nancy Jazz Pulsation (Francia), North Sea Jazz Festival (Olanda), London Jazz Festival (Inghilterra), Marciac Jazz Festival (Francia), Rotterdam Jazz Festival (Olanda), Pasto Jazz Festival (Colombia), Jazz al Parque (Bogotà – Colombia), Medellin Jazz Festival (Colombia), Baranquilla Jazz Festival (Colombia), Washington DC Jazz Festival , Ankara Jazz Festival (Turchia), Audi Jazz Festival (Germania), Porto Rico Jazz Festival, Kanazawa Jazz Festival (Giappone), Vilnius Jazz Festival (Lituania), Taipei Jazz Festival (Taiwan), Jazz East Rhythm (Shanghai – Cina) e poi ancora in manifestazioni che hanno avuto luogo in Giappone California, San Francisco, Nuova Caledonia, Israele, Mexico, Hong Kong, Algeria, Libano, Ungheria, Russia, Siberia, Cina, Qatar, Cipro ecc.

Di rilievo anche il palmarès, che annovera autorevoli riconoscimenti. Nel 1996 risulta vincitore del premio intitolato a Massimo Urbani e l'anno seguente 1997 dello "Europe Jazz Contest", assegnatogli in Belgio come miglior solista e miglior gruppo; nel 2000 si aggiudica il "Top Jazz" nella categoria nuovi talenti e nel 2010 come miglior sassofonista dell’anno, risultando primo nel referendum annuale indetto della rivista specializzata Musica Jazz. Inoltre vince nel 2010 e nel 2013 il Jazz It Awards come miglior sax alto. Ha ricevuto durante l’edizione di Umbria Jazz 2019 il premio come Ambasciatore dell’Umbria nel mondo.

Dal 2013 è docente di Sassofono Jazz presso il Dipartimento Jazz del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma.

La carriera artistica di Rosario Giuliani vanta esperienze numerose, eterogenee ma sempre di elevato spessore. Diretto da maestri di fama internazionale come Ennio MORRICONE, Luis BACALOV, Armando TROVAIOLI, Gianni FERRIO, Nicola PIOVANI, Ritz ORTOLANI, ha partecipato a numerose incisioni per colonne sonore cinematografiche. Inotre ha fatto parte dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Chicco Capiozzo:

Molteplici sono le sue collaborazioni con progetti originali e collaborazioni con nomi importanti del panorama internazionale .

Si mette in in luce sin da subito per la diversa concezione di intendere lo strumento, non solo ritmico ma anche melodico, come ci insegna soprattutto la scuola Afro-jazz.

Un batterista versatile che si inserisce nei diversi genetri musicali con personalità e sempre riconoscibile.

Compositore a sua volta ha all’attivo diversi dischi come leader e come session man.

Nel 2002 incide con il progetto Capiozzo& Mecco il primo album solista “Whisky Go Go” ( Irma Records) .

Molti dei brani del disco finiscono in pubblicità e sincronizzazzioni televisive..tra le più importanti musica alcune puntate del Telefilm Sex & The city .

Il gruppo Capiozzoi Mecco diventa una delle realtà lounge jazz più importanti nella scena internazionale.

Dal 2003 inizia la collaborazione attiva tutt’ora con il grande trombettista Jimmy Owens che lo sceglierà come batterista nei suoi tour europei fino in Siberia, registrando anche l’album Peaceful Walking.

Nel 2005 2006 Registra l’album dei Quintorigo intitolato Quintorigo play Mingus , insieme a Gabriele Mirabassi e Antonello Salis suonanso nei festival italiani jazz più importanti.

Registra per Paolo Simoni il primo album Malatempora esibendosi al premio tenco in diretta Rai .

2012-2013 Incide a Brooklyn due album con il progetto Luca Sapio e Capiozzo & Mecco , vincendo il miglior disco dell’anno italòiano etichette indipendenti e premio Siae .

Si esibiscono in tour in Germania da spalla a Trombone Shorty, Europa Italia da spalla a Sharone Jones e anche con Paul Weller nelle due date italiane a Ferrara e Vigevano.Fanno un tour in Germania a proprio nome e si esibiscono in prima serata tv al famoso programma Harald Smith Show.

Ha calcato prestigiosi palchi di festival internazionali, dal Blue Note di New York a Pori Jazz festival fino ad Umbria Jazz.

Nel 2015 inizia la collaborazione con Pee Wee Ellis , storico sassofonista di James Brown , padre del Funk e anche compositore di molti brani di Brown come Cold Sweat e The Chicken ( poi resa famosa da Pastorius).

Si esibisce a Vienna , Atene, Croazia , Sligo jazz Festival ( Irlanda), ecc

L’anno seguente suona con Jarrod Lawson ( Cantante pianista vincitore rivelazione new soul 2017) e si esibisce in tour in Norvegia ,

Inghilterra,Croazia ed Italia.

Dal 2019 al 2022 è batterista di Mario Biondi esibendosi in più di 25 stati diversi , Da Cuba fino all’Armenia.

Con Biondi incide anche l’album “Dare” e il singolo dell’album “ Romantic”.

Nel 2019 intanto fonda con Leo Caligiuri ed Ares Tavolazzi il progetto “ Three Generations che dopo numerosi concerti insieme a Stefano Di Battista , Enrico Rava, Fkavio Boltro ed Emanuele Cisi, incide il primo album che esce a proprio nome nel 2021 .

Con questo progetto si esibiscono in numerosi concerti in festival importanti.. il disco viene accolto positivamente dalla critica italiana con articoli sui Giornali più importanti di musica (come Progressive) e con un’intervista su TG com 24.

Christian Figlio del grandissimo Giulio Capiozzo batterista degli AREA  apprende dal padre come per emulazione l’amore per la musica ed in particolare per la batteria.

Christian ha registrato e si è esibito in tour con Jimmy Owens, Pee Wee Ellis, Enrico Rava, Tony Scott, Antonio Faraò,Jarrod Lawson, Mario Biondi, Luca Sapio, Sherman Hirbie, Gigi Cifarelli, Marco Tamburini, Thomas Brenneck,Cheryl Porter, Trilok Gurtu, Michel Supnick, Tony Scott, Bruce Forman,ha collaborato con Tullio De Piscopo, Alex Baroni, Ernesttico Rodriguez, , Karl Potter, Patrizio Fariselli, Ares Tavolazzi, Michele Calgaro, Randy Bersen, Tanya Michelle, Gianni Giudici, Mauro Pagani, Andrea Mingardi, Mark Harris, Sim,ona Bencini ( dirotta su Cuba)La Drummeria (con Ellade Bandini, Paolo Pellegatti)….

Stefano Senni:

Svolge intensa attività concertistica in Italia e all'estero (si è esibito in Svizzera, Austria, Spagna, Francia, Slovenia, Croazia, Portogallo, Polonia, USA, Capodistria, Tmc2, ecc.). Nel 1996 è stato invitato al festival di Calvi, in Corsica.

CREDITS: Le sue collaborazioni comprendono molti nomi fra i più pre-stigiosi del jazz italiano, oltre ad artisti internazionali come Tony Scott, Art Farmer, Benny Golson, Cedar Walton, Lee Konitz, Barry Harris, Steve Grossman, Randy Brecker, Jimmy Owens, Bobby Watson, Bob Mover, George Cables, Eliot Zigmund, Renè Utreger, Oscar Klein, Joy Garrison, Mark Murphy, Michelle Hendricks, Dusko Gojkovic, Franco Ambrosetti, Rachel Gould, Tom Kirkpatrick, Steve Ellington, Larry Smith, Bob Sands, John Mosca, Silvia Droste, Christian Gutfleisch, Dodo Sosoka, Hugo Heredia, Shawn Loesher, Paula West, Thomas Moeckel, Kurt Weiss, Albert Bover, Norman Hogue, Kyle Gregory, Robert Bonisolo, Donovan Mixon, Joan Cartwright, Tom Harrell, Keith Copeland, Carl Fontana, Tardo Hammer, Oscar Noriega, Ronnie Matthews, Ray Mantilla, Alain Jean-Marie, Eddie Henderson, Chris Speed, Jim Snidero, Jay Rodriguez, Bobby Durham, Ralph Alessi, George Robert, Anthony Coleman, Carl Allen, Matt Renzi, Mike Abene, Jay Clayton, Lew Tabackin, Cecil Bridgewater, Ben Riley, Garrison Fewell, Kate Baker, Cecil Bridgewater, Damon Brown, Irio De Paula, Dave Schnitter, Bob Mintzer.

Alfonso Santimone

Alfonso Santimone (Ferrara, 23 Giugno 1973) collabora a partire dai primi anni '90 fino ad

oggi come pianista, compositore, improvvisatore, performer, arrangiatore e produttore in

concerti in Italia e all'estero e in uscite discografiche con tantissimi musicisti tra i quali: Robert

Wyatt, Ares Tavolazzi, Giulio Capiozzo, Roberto Gatto, Tony Scott, Harold Land, John

Clark, Marc Ribot, Greg Cohen, Ben Goldberg, Chris Speed, Cuong Vu, Steven

Bernstein, Bobby Previte, Seamus Blake, Claudio Fasoli, Gianluca Petrella, Jimmy

Owens, Giancarlo Schiaffini, Jim Black, Tenores di Bitti, Gnawa Agadir, Mulatu Astatke,

Markus Stockhausen, Tino Tracanna, Bruce Forman, David Krakauer, Marco Tamburini,

Francesco Bearzatti, Mederic Collignon, Nir Felder, David Binney, David Murray, Byron

Wallen, Roberto Ottaviano, Paolino Dalla Porta, Salvatore Sciarrino, Patrizia Laquidara,

Il teatro degli orrori, East Rodeo e molti altri del panorama italiano e internazionale.

In quasi trent’anni di carriera professionale, ha al suo attivo un centinaio di uscite

discografiche edite in qualità di leader, co-leader e side-man. Ha suonato in molti festival di

jazz e musica contemporanea in Italia e all'estero (tra cui Umbria Jazz, Saalfelden Jazz

Festival, Umbria Jazz Winter, Clusone Jazz Festival, Young Jazz, Time in Jazz, Jazz

Berlin Kollektiv Nights, La Mama Theater New York City, Spazio Musica Cagliari, Expo,

Izlog suvremenog zvuka Zagreb, Pescara Jazz, Bologna Jazz e moltissimi altri), presso

prestigiose istituzioni musicali (Auditorium Parco della Musica in Roma, Casa del Jazz in

Roma, Accademia Chigiana, numerosissimi Istituti Italiani di Cultura in tutto il mondo),

prestigiosi teatri e jazz club italiani ed esteri.

E' stato co-fondatore e membro del collettivo di musicisti ed etichetta discografica El Gallo

Rojo.

E' un prolifico compositore che frequenta gli ambiti del jazz contemporaneo alla ricerca di

un linguaggio personale e riconoscibile. Frequenta anche il mondo della canzone d’autore e

della musica contemporanea e ha al suo attivo varie composizioni di ambito “colto” per

diversi organici.

Come compositore, arrangiatore e orchestratore ha realizzato lavori concertistici e

discografici con formazioni di varie dimensioni dal combo alle compagini orchestrali di ambito

sinfonico e jazzistico. Dirige alcune formazioni orchestrali stabili come The Tower Jazz

Composers Orchestra e Unscientific Italians, che raccolgono alcuni dei piu’ attivi

esponenti della scena jazzistica contemporanea italiana nell’ambito delle ultime due

generazioni.

Condividi questo evento

bottom of page